Come creare un piano di ristrutturazione aziendale

La creazione di un piano di ristrutturazione aziendale è un’attività decisamente complessa da affrontare, soprattutto se non si hanno gli strumenti giusti per farlo.

Tuttavia, se viene fatta con tutti i crismi può permetterti di superare un periodo di difficoltà, aiutando la tua impresa ad uscire dalla crisi ancora più forte, proprio come la fenice che risorge dalle sue ceneri.

Proprio per questo vogliamo condividere con te la nostra esperienza nel settore e svelarti qualche segreto del mestiere. Ecco come aiutiamo i nostri clienti a creare un piano di ristrutturazione aziendale.

Piano di ristrutturazione aziendale: da cosa iniziare?

Un’impresa che si presta a superare una crisi deve seguire un preciso percorso di risanamento aziendale. Ogni azienda deve trovare la sua particolare soluzione, ma questo è possibile solo se si individua il problema che ha messo l’intera organizzazione in difficoltà.

Ti sei chiesto cos’è successo alla tua azienda per ritrovarsi nella situazione attuale? E come mai si è venuto a creare quello squilibrio economico e finanziario che mai ti saresti aspettato? Eppure ti sei dedicato attentamente alla gestione finanziaria dell’impresa. O almeno così pensavi.

Se nonostante i tuoi sforzi qualcosa è andato storto, non temere. Esistono dei metodi che ti permettono di arrivare alla soluzione, individuando il problema. Il percorso di risanamento aziendale si può applicare in ogni azienda e noi ne siamo i testimoni: con il nostro team affianchiamo imprenditori di diversi settori e uno dei nostri servizi si concentra proprio sul Re-Start Aziendale: le aiutiamo a ri-organizzarsi in modo da migliorare le performance.

Tu vuoi conoscere alcune attività che possono aiutarti a ristrutturare la tua azienda in modo da renderla più efficace e pronta per le sue sfide?

Ecco le tre fasi che dovrai seguire per creare un piano di ristrutturazione aziendale:

  1. Analisi. Valuta l’azienda e cerca le cause che hanno portato alla crisi. Qual è stato l’evento che ha segnato il cambiamento per il tuo business?
  2. Strategia. Scegli la strategia da seguire per rendere ancora produttiva l’azienda. Una buona soluzione potrebbe essere quella di intervenire sulla comunicazione interna, migliorando il rapporto con i dipendenti e il grado di coinvolgimento nelle decisioni organizzative. Oppure potresti optare per l’ampliamento in rete dell’azienda, magari con un sito web nuovo di zecca che ti permette il contatto con nuovi clienti. Inserisci le idee e le strategie in calendario dettagliato e preparati all’ultima fase del percorso.
  3. Azione. È giunto il momento di mettere in pratica il piano di risanamento. Le regole d’oro in questa fase sono la costanza e la determinazione ma soprattutto, rispettare le date e le scadenze prefissate. Mettici impegno perchè questa è la parte più importante del piano, che porterà finalmente i risultati desiderati. È il momento in cui dimostrare il tuo coraggio imprenditoriale quindi, fai vedere chi sei!

Da un punto di vista organizzativo, a questo punto il piano è bello che pronto! Se riuscirai a metterlo in pratica la tua azienda risulterà ancora più forte di prima. Ma prima di passare al lato pratico è meglio capire cosa dice la legge a riguardo. In questo modo potrai assicurarti di seguire perfettamente le linee guida utili per un piano idoneo sotto tutti gli aspetti.

Cosa dice la normativa: il nuovo testo della Legge fallimentare

Nel 2015 è entrata in vigore la nuova Legge fallimentare che evidenzia le tecniche per risolvere le crisi aziendali e scongiurare così ogni possibilità di dichiarare il fallimento. Inoltre vengono messi in luce tutti i casi in cui è possibili attuare un piano di risanamento.

In linea generale l’attuazione del piano è utile se la tua azienda si trova in uno stato di crisi transitoria e reversibile. Quindi ogni situazione che può essere facilmente superata con le strategie giuste.

Se è vero che un piano d’azione strategico al momento giusto può risolvere ogni genere di crisi, è anche vero che prevenire è meglio che curare! Quindi perchè non giocare d’anticipo? Hai notato che nell’ultimo periodo l’azienda mantiene a fatica le regolarità con i pagamenti? Oppure le condizioni economiche e finanziarie sono in lento declino da qualche tempo?

Questi sono solo alcuni dei segnali che ti fanno capire che le cose stanno cambiando e che è necessario trovare un modo per risollevare l’azienda.

Pensi che i nostri consigli possano essere applicati con successo nella tua azienda? Allora contattaci per una consulenza! Siamo certi che con il nostro aiuto il piano di ristrutturazione aziendale porterà il tuo business a brillare più di prima!

CONDIVIDI SU

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Chiudi il menu