PIANIFICAZIONE POLITICHE DI CONTROLLO AZIENDALE

Pianificazione aziendale

La pianificazione aziendale è quel processo attraverso cui l’azienda definisce gli obiettivi a lungo/medio termine, le azioni da intraprendere e le linee guida da seguire per raggiungere tale obiettivi. Ogni imprenditore è di fatto tenuto ad operare scelte mirate al conseguimento di obiettivi attraverso una pianificazione di tipo strategico e operativo.

Spesso, per mancanza di esperienza o inerzia, i processi di pianificazione vengono visti dagli imprenditori come operazioni noiose e inutili perdite di tempo. La verità è che la pianificazione è un punto crociale nella gestione d’impresa, una di quelle operazioni in grado di determinare o meno il raggiungimento degli obiettivi di business e il successo dell’impresa.

Ogni attività all’interno dell’impresa, sia essa nuova o correttiva, deve essere frutto di uno studio dei fatti e dei risultati conseguiti nel tempo, possibilmente misurati attraverso indicatori che evidenziano gli scostamenti tra obiettivi e risultati conseguiti. In questo modo è possibile orientare l’operato aziendale verso la produzione di risultati misurabili e valutabili generando un processo di continuo miglioramento.

Le fasi del controllo di gestione

Lo scopo del controller di gestione, come detto, è quello di orientare l’operato delle varie figure che compongono l’impresa verso il raggiungimento di obiettivi concreti: la pianificazione deve avvenire periodicamente (indicativamente ogni tot mesi o, in alcuni casi, ogni anno) ed è composta da differenti fasi:

  • Controllo antecedente, fase in cui avviene la predisposizione del budget sulla base della previsione delle risorse coinvolte in relazione agli obiettivi operativi. Essi vengono resi misurabili attraverso indicatori di efficacia e di efficienza
  • Controllo concomitante, consiste nel controllo e nella misurazione periodica degli obiettivi operativi e nella trasmissione di tali informazioni al vertice aziendale. In questa fase vengono prese in esame e messe in pratica eventuali azioni correttive.
  • Controllo susseguente, che corrisponde all’ultima fase del controllo di gestione e che include la comunicazione al vertice aziendale (attraverso opportuni report) dei risultati conseguiti.

In questo modo è possibile trasformare l’approccio organizzativo in “proattivo”, anticipando eventuali problematiche e guidando l’azienda, tramite il supporto concreto dei dati, verso scelte sicure.

BVolution, attraverso il servizio di pianificazione politiche per il controllo di gestione, può aiutarti a coordinare e mettere in pratica la “programmazione aziendale a obiettivi” fornendo un valido supporto agli imprenditori che desiderano migliorare il rendimento nella loro azienda.

Vuoi sapere di più sui nostri servizi? Contattaci e richiedi un appuntamento telefonico!

CONTATTACI

COMPILA IL FORM
E TI CONTATTEREMO IL PRIMA POSSIBILE

Chiudi il menu