Come migliorare la struttura organizzativa di un’azienda

Ogni azienda anche la più produttiva ha dei punti da migliorare: la gestione finanziaria, i rapporti interni, la gestione dei conflitti o il miglioramento della leadership. Ma da dove si parte per individuare e migliorare i fattori che costituiscono un’impresa? Per esperienza vi suggeriamo di iniziare dall’assetto organizzativo!

Non dilunghiamoci troppo e iniziamo a parlare di questo importante aspetto della vita aziendale.

Struttura organizzativa aziendale: l’importanza delle persone

Certamente l’organizzazione aziendale racchiude tante variabili e diversi elementi che insieme contribuiscono allo sviluppo e alla crescita della struttura. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di trovare il nocciolo della questione, individuando gli aspetti su cui puntare per crescere e organizzarsi nel modo migliore.

Come diciamo sempre l’impresa è costituita da persone. Sono loro che con i relativi talenti, peculiarità, competenze ed aspetti caratteriali concorrono e collaborano per raggiungere gli obiettivi. Per questo motivo, se vuoi migliorare l’organizzazione della tua azienda devi partire dai tuoi dipendenti.

Devi comprendere se nel tuo organico sono presenti tutte le figure professionali di cui hai bisogno o se sarebbe necessario integrare nuovi ruoli per essere più competitivo e preparato a raccogliere le sfide lavorative. Inoltre, devi saper creare un gruppo di lavoro affiatato e motivato, quindi in questo caso sarebbe bene investire sulla creazione di una leadership e imparare a condividere la tua vision con il team. Conoscere bene tutte le potenzialità e le caratteristiche del tuo gruppo sicuramente ti aiuterà a fronteggiare eventuali crisi e comprendere meglio quali sono le strategie da adottare per raggiungere più velocemente i risultati prefissati.

Organizzazione aziendale: i modelli da seguire

Esistono due principali tipi di struttura in base alle caratteristiche di un’azienda:

    • Organizzazione funzionale: ti consigliamo questo tipo di struttura se la tua impresa non punta abbastanza sul reparto ricerca e sviluppo ma è più incentrata all’operatività. In questo caso si può sfruttare questo tipo di struttura organizzativa basata sull’efficienza. Consiste nel suddividere i dipendenti in base a gruppi di compiti e responsabilità. Spesso questo tipo di struttura ne comprende anche una finalizzata al miglioramento organizzativo del personale, dove un Project Manager a volte aiutato da uno specialista esterno aiuta il gruppo a coordinarsi meglio e rispettare le aziende.
      Pensiamo che a questo punto sia fondamentale parlare di gestione del tempo, un tema che ci sta molto a cuore perché pensiamo che in un’azienda sia fondamentale rispettare accordi e scadenze.
      Abbiamo dedicato a questo argomento un approfondimento sul nostro blog: leggi come migliorare la gestione del tempo!
    • Struttura multidivisionale: in questo caso l’azienda occupa gran parte del suo lavoro su ricerca e sviluppo e perciò può essere organizzata in base alle responsabilità su famiglie di prodotto. Ogni gruppo conta di una certa autonomia, con riferimento a costi e profitti relativi solo alla relativa famiglia. Non dimenticare che un imprenditore deve puntare innanzitutto sui suoi dipendenti e non trascurare il fattore umano nella sua azienda: la creazione di un clima sereno può essere determinante per l’organizzazione e l’efficienza dell’impresa.
CONSULENZA STRUTTURA MANAGERIALE: vuoi migliorare l’ organizzazione della tua azienda? Siamo un team di professionisti in consulenza azienda e ogni giorno siamo al fianco di imprenditori come te. Li aiutiamo con successo a raggiungere gli obiettivi. Vuoi conoscerci meglio? Scopri subito i nostri servizi!

CONDIVIDI SU

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento